Torna alla lista


Mani

French Manicure: ringraziate Hollywood!

Un tuffo nel passato

Si, è vero che mostrarsi in giro con un viso curato è sinonimo di benessere e considerazione della propria persona, ma ci sono altri due elementi del corpo femminile che svolgono la stessa funzione. Parliamo delle mani e, specialmente, delle unghie. Il fatto che si tratti di parti del corpo, quasi continuamente, esposte alla luce del sole e agli occhi di tutti, fa sì che, a loro, si dedichi particolare cura, mostrando unghie perfettamente abbinate agli abiti ed accessori che si indossano e all’altezza di qualsiasi situazione. La French manicure nasce proprio per sopperire a questa esigenza durante la ripresa dei film di Hollywood, nei lontani anni 70′.
Il suo creatore si narra sia Jeff Pink, il quale ideò un tipo di manicure che si potesse, facilmente, adattare a qualsiasi cambio di scena e vestito, permettendo, in questo modo di risparmiare tempo prezioso.
Così nacque il “natural look nail”, anche se quest’arte del dipingere le unghie, all’inizio, non fu molto apprezzata al di fuori dell’ambiente hollywoodiano. Iniziò ad essere ammirata molto più tardi, infatti, in seguito ad un viaggio che Pink fece in Francia, per prendere parte ad una sfilata di moda. È proprio in seguito a questa avventura di lavoro e all’apprezzamento dello stile che inventò da parte del popolo francese che, oggi, questo rivoluzionario look destinato alle unghie si chiama french manicure.

French manicure per essere sempre alla moda

Di anni e decenni ne sono trascorsi parecchi da quando la french manicure venne utilizzata, per la prima volta, nelle scene di Hollywood.
Ma in cosa consiste?
Si tratta di una tecnica molto semplice, che consiste nell’evidenziare la punta delle unghie con uno smalto bianco, stendendo uno smalto trasparente o rosa tenue sulla restante parte.
Unghie perfette per ogni tipo di occasione e curate nei minimi particolari. Affinché si possa parlare di french unghie è necessario prendersi  adeguatamente cura di cuticole e mani, eliminando o spostando le indesiderate pellicine e limando le unghie in modo da renderle delicate ed eleganti. Per ammorbidire le cuticole potete immergerle in acqua tiepida, latte intero o olio di oliva per, circa, tre minuti ed asciugarle prima di passare all’azione. Un’accortezza particolare consiste nell’avere tutte le unghie della stessa lunghezza, affinché si possa raggiungere il risultato sperato.Nel caso in cui abbiate le unghie troppo corte sarà il caso di farle allungare per qualche settimana, in quanto la punta deve sporgere di almeno un paio di millimetri. Ricordatevi di eliminare residui di smalto prima di mettervi all’opera voi stesse, perché la French manicure può essere facilmente effettuata anche da casa, senza doversi recare al centro estetico più vicino. Dopo aver terminato di limare le unghie è necessario stendere uno smalto trasparente rinforzante, che, allo stesso tempo, faccia da base per gli strati da applicare successivamente. La punta dell’unghia è quella che deve essere evidenziata con uno smalto bianco, ma per ottenere un risultato eccellente è indispensabile identificare la linea divisoria, dalla quale si estende la punta. Niente di più facile! Per rendere la stesura più semplice ed evitare di sbavare il colore o che questo invada la restante parte che verrà ricoperta con uno smalto “nude” o di un rosa delicato, il consiglio è di aiutarsi con delle lunette (quelle famose striscioline che si attaccano alle unghie per delimitare la fuoriuscita di colore) o nel caso ne siate sprovviste, dello scotch o delle linguette dei cerotti, per esempio. Fatto ciò non vi dovrete preoccupare di niente altro, eccetto stendere lo smalto bianco da sinistra a destra o viceversa, come è più facile per voi. Solamente dopo esservi assicurate che lo smalto sia perfettamente asciutto potrete rimuovere le strisce dalla punta e dedicarvi alla stesura della tonalità pastello sulla restante parte dell’unghia. Fatelo una o due volte. E se non ne avete ancora abbastanza, applicate un top coat effetto gel per rendere le vostre unghie ancora più lucenti e proteggere il nuovo look, facendolo durare più a lungo. Et voilà: risultato perfetto nel giro di pochi minuti e senza costi eccessivi!

La french manicure oggi

Passa il tempo, ma la french manicure è sempre alla moda. Questa, non potrebbe essere un’affermazione più corretta!
I due toni sull’unghia sono simbolo di accuratezza, ricercatezza nella cura della propria persona, nonché di ordine e pulizia.
Oggi più che mai la intramontabile french manicure viene riscoperta e rivalutata. La ragione principale?
È facile da abbinare a qualsiasi tipo di abito, perfetta per tutte le occasioni: dalla discoteca al lavoro, dall’aperitivo alla cena romantica ed è ideale per qualsiasi età. Proprio per questa ragione ha fatto e fa ancora innamorare le donne di tutto il mondo, da attrici e cantanti famose del calibro di Barbra Streisand e Cher, a modelle delle catwalk e alla semplice, ma raffinata donna di oggi.
Naturalezza, raffinatezza e semplicità sono solo alcuni degli aggettivi che esaltano l’unicità della french manicure. Il look naturale che trasmette questo stile è sinonimo di bellezza classica ed elegante, il che lo rende intramontabile per eccellenza, tanto da essere riproposto nelle sue diverse varianti, ad esempio con l’utilizzo di due tonalità diverse e più accese o con giochi di linee che esaltano gusto ed autenticità.
Il risultato finale? Questo impeccabile stile non è capace di far innamorare solo le donne, ma anche gli uomini…
Buona French manicure a tutte!

Commenti