Torna alla lista


Viso

Il migliore fondotinta per pelli grasse: scopri qual è

Maybelline-yourmakeup-fondotinta

La pelle grassa non è facile da gestire, poiché oltre che oleosa, a causa della eccessiva produzione di sebo, è spesso coperta da brufoli e punti neri. Quindi un fondotinta per pelli grasse deve far fronte a questi due problemi: tenere a bada l’oleosità e coprire le imperfezioni. Le formule ideali sono le liquide, perché modulabili e poco pesanti e, se specifiche per pelli grasse, sono dotate di sostanze seboregolatrici, in modo da dare un finish opaco e uniforme. Dream Satin Fluid ne è un esempio, il fondotinta migliore per pelli grasse per un effetto satinato, arricchito di siero idratante, per una copertura uniforme e naturale che riduce la visibilità dei pori e contiene filtro SPF 13.

Innanzitutto, occorre scegliere la tonalità adatta, provandola sulla parte interna del polso, dove le vene sono più visibili o tra il collo e la mandibola per controllare meglio lo stacco netto. Per quanto riguarda l’applicazione, meglio evitare una stesura uniforme, concentrandosi sulle zone più oleose, ovvero la classica zona T: mento, fronte e naso. Per il resto del viso, ad esempio le guance, solitamente più secche, meglio utilizzare un correttore. Il rischio di un’applicazione non uniforme è quello di creare antiestetiche macchie. Infine, la tecnica migliore per applicare un fondotinta coprente per pelli grasse è di picchiettarlo sul viso, per ottenere una copertura più uniforme e modulare bene l’applicazione, per non creare una stratificazione eccessiva che andrebbe a soffocare la pelle.

Commenti