Torna alla lista


Tutorial

Focus sullo sguardo: come mettere l’ombretto

Come mettere l'ombretto in modo semplice e veloce

Gli occhi, il primo elemento del viso su cui cade lo sguardo; essi sono ciò che rimane più impresso nella mente di chi vi incontra per la prima volta, per questo motivo, è fondamentale sapere come mettere l’ombretto. Il make up occhi, infatti, può valorizzare il vostro sguardo e minimizzare i piccoli difetti, deve pertanto armonizzarsi con la forma degli occhi, con il loro colore, con l’incarnato ed i capelli.

Come applicare l’ombretto nel modo giusto

Per capire bene come si mette l’ombretto in modo semplice e veloce è fondamentale partire dalle basi, vediamo quindi i quattro step da conoscere per un completo tutorial ombretto.

  1. L’uso del primer: il primer occhi può essere un prodotto fondamentale se si vuole creare un make up occhi che duri per tutto il giorno e se si vuole giocare con le sfumature a due/tre colori. Inoltre, il primer ha la capacità di uniformare la pelle della palpebra, eliminando discromie che potrebbero rovinare il risultato finale. L’uso del primer occhi è consigliato soprattutto a chi non sa ancora bene come sfumare l’ombretto, in quanto rende il colore degli ombretti non solo più vivido e intenso, ma anche, per l’appunto, più facilmente sfumabile.
  2. Scegliere la tipologia più adatta e il giusto finish: esistono diverse tipologie di ombretti, in polvere compatta, in polvere libera, in crema o in stick. Gli ombretti in polvere compatta, insieme a quelli in crema, sono più semplici da usare anche per chi è alle prime armi; attenzione anche al finish, l’ombretto opaco va steso sulla piega dell’occhio o per definire meglio l’attaccatura delle ciglia superiori (qualora non si utilizzino matita o eyeliner), l’ombretto shimmer si utilizza invece per illuminare il centro della palpebra, quello satinato per illuminare l’angolo interno e la parte sottostante dell’arcata sopraccigliare.
  3. Scegliere la nuance giusta: ad ogni colore degli occhi la giusta tonalità di ombretto; gli occhi castani risultano essere i più versatili, ma per capire quale sia la nuance più adatta bisogna identificare le sfumature dell’iride, se sono più vicine al verde, i colori da utilizzare sono il viola o il blu; il colore che valorizza invece maggiormente l’azzurro è l’arancione e, in generale, tutti i colori che contengono il rosso; i colori da abbinare agli occhi verdi sono tutti quelli che contengono una punta di rosso, come ad esempio il viola.
  4. La tecnica giusta: per mettere l’ombretto in modo corretto è importante conoscere la tecnica giusta; la regola base è quella del chiaro-scuro, secondo la quale i colori chiari tendono ad accentuare ed evidenziare le zone su cui vengono applicati, invece, i colori più scuri, riescono a dare profondità alla zona su cui vengono stesi, rendendola di fatto meno visibile. In base a questo principio gli ombretti chiari vanno utilizzati sulla palpebra mobile, sotto l’arcata sopraccigliare e nell’angolo interno, quelli scuri, lungo la piega dell’occhio e nell’angolo esterno. Il movimento e la velocità di applicazione sono anch’essi aspetti da non sottovalutare se ci si è posti la domanda “ombretto come si mette”? Per evitare pasticci applicate il pigmento sulla palpebra picchiettandolo col pennello anziché trascinandolo, in modo da stendere uniformemente il colore facendolo aderire per bene alla pelle. Non muovete mai la mano in maniera frenetica ma eseguite col pennello movimenti lenti e leggeri, seguendo sempre la stessa direzione, così da mescolare meglio i colori.
    Mai stendere l’ombretto fino all’attaccatura delle sopracciglia e, se siete ancora principianti, applicate il mascara sempre come primo step in modo da poter cancellare subito eventuali sbavature sulla palpebra senza rovinare il make-up.

Commenti