Torna alla lista


Tutorial

Trucco anni 80: come realizzarlo

Trucco anni 80

Il trucco anni 80, iconico, trasgressivo e super colorato! Gli anni 80 vengono ricordati per band e cantanti come Madonna, George Michael, Duran Duran, Michael Jackson, Cindy Lauper e tanti altri, tutti icone di stile indiscusse per i loro look eclettici ed eccessivi, sia per quanto riguarda la moda che il make up. Vistose spalline, calzini color fluo, capelli cotonati e make up coloratissimi dall’impatto super strong, sono solo alcuni dei dettagli che caratterizzano quegli anni. In risposta agli anni 70, le tendenze degli anni 80 si impongono sulle passerelle della moda e sulla scena musicale attraverso colori decisi, eccessi e opulenza.

Come realizzare il make-up anni 80

Il make-up anni 80 è caratterizzato da colori accesi, fluo, finish metallici e contouring; i colori ufficiali di quegli anni sono il fucsia, il rosa bubblegum e il rosa shocking, il verde smeraldo, l’azzurro, il blue navy, il giallo, l’oro e l’argento, sfoggiati nello stile pop-disco ma anche nello stile punk. Parola d’ordine: contrasto, richiamato da finish metallici o laccati; tutto ruota intorno al metal, al lamè, al frost e ovviamente agli immancabili glitter! Via libera allora a blush, ombretti stesi fino alle sopracciglia e dai colori pazzi, utilizzati per creare contrasto attraverso l’effetto color-block, abbinamenti estremi e accesi, correttori, eye-liner e sopracciglia super definite.

3 step per realizzare un trucco anni 80

Vediamo allora come realizzare un trucco anni 80 perfetto in ogni minimo dettaglio, per tornare indietro nel tempo, rivivere gli anni di Madonna e di tutte le icone della musica e della moda che hanno fatto la storia.

  1. La base: negli anni 80 la tendenza più diffusa era quella di creare una base più scura rispetto al proprio incarnato naturale, dopo aver steso il vostro fondotinta abituale applicate la terra su tutto il viso, lo stile di quegli anni prevedeva infatti di avere un viso più scuro rispetto al collo; sulle guance applicate poi un blush fucsia o color arancio sfumandolo bene con il pennello in maniera angolare, la linea del blush deve essere tagliente, netta e precisa per far risaltare al massimo lo zigomo; alla fine, tamponate il viso con un po’ di cipria in polvere per contrastare l’effetto lucido.
  2. Gli occhi: le tinte da utilizzare devono essere forti e brillanti, gli ombretti vanno applicati fino alle tempie; create una base con un colore verde acido stendendolo per bene su tutta la palpebra mobile, utilizzate poi il fucsia partendo questa volta dalla riga dell’occhio fino all’arcata sopraccigliare (potete creare lo stesso contrasto utilizzando un ombretto giallo alla base e un ombretto blue navy sulla parte alta dell’occhio); utilizzate una matita verde o della stessa tonalità dell’ombretto utilizzato come base, applicandola nella rima inferiore dell’occhio, la matita nera, invece, sulla palpebra superiore per dare ancora più profondità allo sguardo; il mascara può essere nero o colorato, da passare sia sulle ciglia superiori che su quelle inferiori per enfatizzare il make up.
  3. Le labbra: in contrasto con gli occhi, le labbra sono un’altra parte importante del trucco anni 80, il colore del rossetto deve essere acceso, via libera quindi a rosso, fucsia, arancio ma anche viola; il contorno delle labbra va sempre disegnato con una matita di un tono più scuro rispetto al rossetto per creare ancora più contrasto; il make up anni 80 richiese labbra brillanti, il rossetto quindi deve essere lucido, oppure, se utilizzate un rossetto mat, passateci sopra del gloss trasparente.

Commenti