Torna alla lista


Viso

Brufoli sul viso: il miglior make up per coprirli

Coprire brufoli con makeup

Il viso è il nostro primo biglietto da visita, la prima cosa che le persone guardano quando ci conoscono. La presenza di brufoli e brufoletti può, a volte, creare molto disagio e imbarazzo. Una delle domande più frequenti che tutti si pongono è: come coprire i brufoli? Niente paura! Una soluzione c’è. È importante sempre ricordare che, in presenza di acne e inestetismi cutanei come macchie e cicatrici dovute a brufoli, la prima cosa da fare, per migliorare la situazione, è sicuramente quella di rivolgersi a uno specialista che possa consigliare i trattamenti da fare per far migliorare gradualmente questo antipatico inestetismo, fino a risolvere definitivamente il problema. Nel frattempo, però, il make up può essere un grandissimo alleato! Vediamo allora come coprire i brufoli con il trucco e apparire al meglio. Un make-up camouflage è in grado di minimizzare e nascondere anche l’inestetismo più difficile, basta seguire alcune semplici regole. 

Coprire i brufoli con il make-up 

Per coprire i brufoli con il make up esistono diversi modi, in base ai diversi tipi di brufoli che è necessario nascondere: infatti esiste un tipo di acne molto forte e che colpisce tutto il viso, che tende ad essere quindi molto arrossato; un tipo di acne più soft, dove ad essere colpite sono solo alcune zone, in particolare quelle tendenti ad essere più grasse come fronte e mento; infine ci sono brufoletti che spuntano sporadicamente per stress o altri motivi come una scorretta alimentazione. In tutti questi casi è comunque necessario seguire alcuni passaggi fondamentali per minimizzare i brufoli senza però soffocare la pelle ed evitando così l’effetto mascherone. 

5 modi per nascondere i brufoli

1) Mai essere troppo aggressive con i trattamenti antiacne: una volta che i brufoli si riassorbono, ciò che solitamente resta per più tempo è una macchia o peggio una cicatrice, per questo motivo è importante non stressare troppo la pelle con trattamenti troppo aggressivi e dare il giusto tempo alla cute di guarire. A questo proposito utilizzare prodotti delicati, lenitivi e con azione seboregolatrice. 

2) Scegliere una crema idratante leggera: creare una buona base su cui poter fissare il fondotinta o il correttore è importantissimo; per questo motivo è bene scegliere creme dalla texture non troppo grassa. Quello dell’idratazione cutanea è uno step importantissimo, anche in presenza di pelle grassa che va comunque nutrita; chi soffre di questo problema, infatti, utilizza generalmente maschere e trattamenti vari con ingredienti a base di acidi o argilla, che tendono a disidratare moltissimo la pelle.   

3) Utilizzare un primer viso per un risultato impeccabile: un primer opacizzante affina la pelle e minimizza gli inestetismi, ha inoltre il compito di uniformare l’incarnato scongiurando un risultato “a chiazze” dovuto alla presenza di zone del viso più lucide e grasse ed altre maggiormente secchie. Il primer assicura inoltre che il make up duri per tutto il giorno. 

4) Applicare correttore e fondotinta: usare il correttore sulle imperfezioni per nasconderle o su aree più estese per le macchie scure e le cicatrici, lavorare bene il prodotto con una spugnetta; sui brufoli infiammati il correttore deve essere a base verde per minimizzare il rossore, per le macchie scure e le cicatrici meglio optare per un correttore color albicocca. Uno dei migliori fondotinta per brufoli senza effetto maschera è il fondotinta liquido a lunga tenuta Superstay 24H; la scelta migliore se si vuole alta coprenza e un risultato che duri tutto il giorno.  

5) Applicare una cipria per fissare: passare un po’ di cipria con una spugnetta sul punto affetto dall’inestetismo cutaneo che si vuole coprire. In questo modo i prodotti sottostanti verranno fissati ancora meglio e non rischieranno di “sciogliersi” durante la giornata. 

 

Commenti